Ricerca & Pratica | Prescrire Awards 2017
Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1707/2887.29126 Scarica il PDF (336,6 kb)
Ric&Pra 2018;34(2):84-86



Prescrire Awards 2017


Ogni anno lo staff editoriale di Prescrire effettua una revisione di tutte le evidenze scientifiche emerse circa farmaci di nuova o pregressa immissione in commercio con nuove indicazioni terapeutiche e/o in nuove forme di confezionamento. Le valutazioni, effettuate in maniera rigorosa, sono libere e indipendenti dalle industrie o dalla pubblica amministrazione.
La redazione conferisce, quindi, i seguenti premi:
Golden pill Award per gli aspetti farmacologici innovativi,
Packaging Award per l’adeguatezza del confezionamento e
Information Award per l’adeguata condivisione delle informazioni da parte delle aziende farmaceutiche produttrici.
Per il 2017 sono state analizzate le evidenze scientifiche relative a 92 farmaci e nessun di essi ha ottenuto il Golden Pill Award (tabella I).
L’asfotase alfa, indicato per la ipofosfatasia perinatale e infantile, ha conquistato un posto nella Honour List (tabella II). Questo farmaco consiste in una proteina ricombinante che mima il ruolo dell’enzima mancante nei pazienti affetti da tale patologia. I due trial clinici non comparativi, attualmente disponibili, suggeriscono che il farmaco riduce fortemente la mortalità e i disturbi ossei legati alla patologia.



Il pertuzumab, prodotto dalla Roche e la combinazione emtricitabina + tenofovir disoproxil, prodotto dalla Gilead Sciences sono stati considerati come ‘Noteworthy’ o ‘degni di nota’ (tabella III). Il pertuzumab rappresenta un grosso vantaggio terapeutico per i pazienti con cancro alla mammella metastatico con HER2 overespresso. In particolare i risultati dell’unico trial clinico disponibile suggeriscono che la combinazione di pertuzumab + trastuzumab + docetaxel aumenta di 12 punti (dal 42% al 54%) la percentuale di sopravvissute dopo 4 anni e, di 16 mesi, il tempo medio di sopravvivenza. La combinazione emtricitabina + tenofovir disoproxil è stata considerata ‘degna di nota’ dopo aver ottenuto l’indicazione terapeutica per la profilassi della trasmissione di HIV in pazienti sani ad alto rischio di contagio. I risultati di alcuni trial mostrano una sensibile riduzione del rischio di trasmissione ed eventi avversi accettabili a seguito del suddetto trattamento.
Dei packaging esaminati nel 2017, solo la combinazione emtricitabina + tenofovir disoproxil prodotta dalla Mylan ha soddisfatto i requisiti di sicurezza e innovazione e ha ricevuto il Packaging Award (tabella IV). Di contro, 18 farmaci hanno ricevuto una Red o Yellow Card per problemi legati al confezionamento (tabella V e VI). In particolare alcuni foglietti illustrativi non sono risultati sufficientemente esplicativi circa eventuali rischi e/o pericoli, mentre altri non forniscono adeguate informazioni per la preparazione di dosi pediatriche.



Ancora carente è risultata la trasparenza da parte delle aziende farmaceutiche nel 2017. L’Information Award riflette la responsabilità di ogni azienda farmaceutica nel condividere le informazioni sui farmaci all’immissione o al ritiro dal mercato, nell’intento di garantire un utilizzo sicuro, razionale e appropriato. Nessuna azienda ha ricevuto tale premio. Tuttavia, alcune hanno scelto di essere trasparenti e sono state incluse nella Honour List (tabella VII), altre non hanno fornito risposte adeguate alle richieste di informazioni e hanno ricevuto una Red Card (tabella VIII).



Tradotto e riadattato da Daria Putignano
Unità di Farmacoepidemiologia
Laboratorio per la Salute Materno Infantile
Dipartimento di Salute Pubblica
IRCCS – Istituto di Ricerche Farmacologiche
Mario Negri, Milano
daria.putignano@marionegri.it

Fonte: “Les Palmarès Prescrire 2017”
Revue Prescrire 2018; 38: 84-8.
Edizioni precedenti:
R&P 2017 Vol. 33 N. 2 pg. 89-90 Prescrire Award 2016.
R&P 2016 Vol. 32 N. 1 pg. 35-36 Prescrire Award 2015.





Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |  ISSN online: 2038-2480