Caricamento...
Associazione L’Avete Fatto a Me


L’Associazione LAFM (L’Avete Fatto a Me) viene costituita nel 2004 da un gruppo di operatori sanitari uniti da una particolare sensibilità e attenzione verso i malati dei paesi più poveri del mondo, credendo che nell’ascolto e nella cura dell’altro si realizzi la maturità di ogni individuo e la pienezza dell’esistenza.
L’Associazione accoglie medici, infermieri, operatori sanitari, psicologi, educatori, esperti in campo economico e amministrativo e quanti, in forza della loro professione e sensibilità personale, ne condividono gli obiettivi.
LAFM opera nell’ambito della salute fisica e mentale delle persone nei paesi in via di sviluppo, ritenendo che il bene-salute sia diritto di ogni individuo: in particolare promuove progetti formativi di valorizzazione e di supporto delle risorse già presenti negli interlocutori locali nel rispetto delle tradizioni e della cultura del luogo.
Nel corso degli anni sono stati effettuati o sono tuttora in atto, attraverso diversi viaggi di missione, interventi formativi rivolti al personale socio-sanitario locale che opera presso ospedali, dispensari, centri di salute e comunità alloggio gestiti da Ong e dalle Diocesi Locali in Africa, America Latina e Asia. L’Associazione che collabora con l’Ufficio Missionario della Diocesi di Milano, lavora in rete con varie Ong e Associazioni (Celim, Vispe, Coe, Mondo Giusto, Reggio Terzo Mondo, Operazione Mato Grosso, Comboniani, Dehoniani, Progetto Anna Onlus, Caritas Italiana, PIME, Came to Me, Missionarie Laiche Pime, Associazione Garibaldo, Congregazione Fratelli Giosefiti di Kinzambi).
LAFM risponde a richieste formative specifiche nell’ambito della salute fisica, mentale e psicologica e attua gli interventi solo dopo una prima fase di valutazione del bisogno svolta in loco, ritenuta fondamentale per conoscere il paese ospite e la sua cultura. Non prevede permanenze lunghe e continuative sul posto né la gestione diretta delle strutture sanitarie e delle comunità, ma si pone come obiettivo di concludere l’esperienza dopo aver dato strumenti formativi che possano essere utilizzati autonomamente dal personale socio-sanitario locale.
Particolare attenzione è rivolta alla formazione continuativa dei volontari in Italia, che viene richiesta a chi desidera partecipare ai progetti di volontariato all’estero: è attiva una Commissione Formazione che ogni anno organizza seminari e incontri con esperti su diverse tematiche (sanitarie, psicologiche, socio-antropologiche, di educazione alla mondialità, ecc.) legate al mondo della Cooperazione, gratuiti e aperti a tutte le persone interessate. Sono inoltre attivi gruppi di lavoro sui progetti in corso che s’incontrano con regolarità.  •