Caricamento...
ULTIME NOTIZIE

EMERGENZA COVID-19: IN UN TERZO DEI CASI LE VACCINAZIONI PEDIATRICHE
SONO STATE RINVIATE

Nel corso dell’epidemia di COVID-19 un terzo dei genitori ha rinviato le vaccinazioni previste per il proprio figlio: nel 56% dei casi la motivazione era dovuta all’organizzazione del servizio vaccinale (chiusura del centro o rinvio della vaccinazione per la necessità di riprogrammare gli appuntamenti), nel 44% la decisione era dovuta al timore riguardo a un possibile rischio di contagio.
Sono i risultati emersi da un sondaggio promosso dalla Società Italiana di Pediatria nel periodo 28 aprile-8 giugno 2020 a cui hanno risposto 1478 genitori1.
La scelta di rinviare la vaccinazione è risultata più frequente nelle Regioni del Sud (40%), rispetto a quelle del Centro (26%) e del Nord (34%). Questa distribuzione geografica non appare coerente con l’incidenza dell’infezione, più elevata nel Nord Italia.
Questi dati evidenziano come l’epidemia di COVID-19 comporti un rischio di diminuzione delle coperture vaccinali e come sia necessario mettere in atto interventi organizzativi e di comunicazione e informazione2.



VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE
PER LA STAGIONE 2020-2021:
AUMENTA LA POPOLAZIONE DA VACCINARE

Il 4 giugno 2020 il Ministero della Salute ha pubblicato la circolare “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2020-2021”3.
Nel documento si sottolinea l’importanza della vaccinazione antinfluenzale nei soggetti ad alto rischio per semplificare la diagnosi di COVID-19, considerando che i sintomi di presentazione sono simili a quelli dell’influenza.
Tra le novità previste dalla circolare, c’è l’anticipo della campagna vaccinale all’inizio di ottobre, con l’indicazione di vaccinare i soggetti eleggibili in qualsiasi momento della stagione influenzale, e la possibilità di estendere gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale ai soggetti di età compresa tra 60 e 64 anni, ai fini di facilitare la diagnosi di COVID-19 nelle fasce di età a maggior rischio. Pur non riportando un’esplicita raccomandazione per quanto riguarda l’età pediatrica (rimandando la scelta all’ambito regionale) la circolare sottolinea l’importanza della vaccinazione nei bambini di età compresa tra 6 mesi e 6 anni al fine di ridurre la circolazione del virus influenzale tra gli adulti e gli anziani.
Le raccomandazioni della circolare sono state, però, oggetto di rilievi critici4, anche da parte del nucleo strategico del NITAG (National Immunization Technical Advisory Group), organo consultivo del Ministero della Salute.
In particolare, occorre considerare che l’efficacia del vaccino antinfluenzale non è ottimale, con una vaccine effectiveness (VE) stimata tra 30 e 60% con differenze tra fasce di età, stagioni, e tipi/ceppi virali, e che i virus influenzali causano solo una parte delle sindromi influenzali (influenza-like illness, ILI)5,6. Pur se l’eventuale diminuzione dei casi di influenza potrebbe avere una ricaduta positiva in termini di riduzione del numero di visite mediche, accessi in Pronto Soccorso e ricoveri ospedalieri, il beneficio nel facilitare la diagnosi differenziale con COVID-19 è incerto. Al contrario, c’è un potenziale rischio che soggetti vaccinati contro l’influenza attribuiscano erroneamente febbre, tosse, mal di gola a COVID-19.
L’estensione del numero di soggetti eleggibili per l’offerta gratuita della vaccinazione non dovrebbe prescindere dall’aver raggiunto coperture adeguate nei soggetti a maggior rischio. Purtroppo, così non è: per esempio, nella stagione 2018-19, per cui sono disponibili i dati più recenti, la percentuale di soggetti con più di 65 anni di età che avevano effettuato la vaccinazione era del 53%7.
Dal momento che la produzione e distribuzione di un numero sufficiente di dosi di vaccino, così come l’effettuazione delle vaccinazioni, richiedono una programmazione tempestiva, estendere la platea delle persone da vaccinare potrebbe comportare un ridotto accesso per i soggetti a maggior rischio, a cui è in ogni caso necessario garantire la priorità e su cui occorre investire in termini di risorse per aumentare la loro adesione alla vaccinazione. Inoltre, il maggior carico di lavoro per i servizi vaccinali potrebbe interferire ulteriormente con il recupero delle vaccinazioni rinviate a causa dell’emergenza COVID-19.
Infine, l’efficacia sul campo (effectiveness) della vaccinazione antinfluenzale in età pediatrica è un tema ancora oggetto di discussione all’interno della comunità scientifica, anche per quanto riguarda il tipo di vaccino (vivo attenuato versus inattivato) e la fascia di età da vaccinare al fine di ridurre la circolazione negli adulti e negli anziani8.
Antonio Clavenna
Dipartimento di Salute Pubblica
Istituto di Ricerche Farmacologiche
Mario Negri IRCCS, Milano
antonio.clavenna@marionegri.it

BIBLIOGRAFIA
1. Un genitore su tre ha rinviato le vaccinazioni dei propri figli a causa del COVID-19. Il sondaggio della Sip Quotidiano Sanità, 1 luglio 2020. www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php? articolo_id=86663 (ultimo accesso del 21 luglio 2020).
2. De Gaspari MG. I Servizi vaccinali durante l’epidemia COVID-19. Ricerca & Pratica 2020; 36: 143-4.
3. Ministero della Salute. Influenza, la circolare con le raccomandazioni per la stagione 2020-2021. www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4859 (ultimo accesso del 21 luglio 2020).
4. Pagliani S. Ha senso estendere la vaccinazione antinfluenzale? Scienza in Rete, 18 giugno 2020. www.scienzainrete.it/articolo/ha-senso-estendere-vaccinazione-antinfluenzale/simonetta-pagliani/2020-06-18 (ultimo accesso 21 luglio 2020).
5. Kissling E, Rose A, Emborg HD, et al. Interim 2018/19 influenza vaccine effectiveness: six European studies, October 2018 to January 2019. Euro Surveill 2019; 24: 1900121.
6. Rizzo C, Bella A, Alfonsi V, et al. Influenza vaccine effectiveness in Italy: age, subtype-specific and vaccine type estimates 2014/15 season. Vaccine 2016; 34: 3102-8.
7. Ministero della Salute. Vaccinazione antinfluenzale - Coperture vaccinali medie. www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_8_ 3_1.jsp?lingua=italiano&id=19
(ultimo accesso 21 luglio 2020).
8. Jefferson T, Rivetti A, Di Pietrantonj C, Demicheli V. Vaccines for preventing influenza in healthy children. Cochrane Database Syst Rev 2018; 2: CD004879.